Alessandro di Benedetto in oceano pacifico.

Alessandro ha da poche ore superato il secondo grande capo dopo quello di Buona Speranza. Si trova infatti ad affrontare l’oceano pacifico, avendo doppiato l’estremità sud della Nuova Zelanda, capo Leeuwin appunto.

Già un altro italiano,Luca Floramo aveva raggiunto la Nuova Zelanda con una piccola imbarcazione autocostruita in compensato marino. Ma Alessandro ora continua il suo viaggio che lo porterà a circumnavigare il globo.

Ha percorso più di 13000 miglia dalla partenza in Francia e altrettante lo separano dal suo arrivo: “Sono a metà strada in termini di distanze; da oggi, a ogni onda, Les Sables d’Olonne è sempre più vicina”, ha affermato nei consueti messaggi con la terraferma tramite sms.

Prima di affrontare l’oceano pacifico, il più vasto deserto della Terra, il nostro marinaio ha attentamente controllato la sua imbarcazione immergendosi per dare un’occhiata ai timoni e alla carena. Tra avvistamenti di balene e albatros prosegue questa fantastica avventura di mare ai limiti della resistenza. Buon vento Alessandro!!!

Commenti chiusi