La 35esima America’s Cup alle Hawaii?


La prossima Coppa America potrebbe essere corsa al largo di una spiaggia hawaiana, sulla baia di San Diego o in qualche altro porto, invece di San Francisco Bay. 
Russell Coutts, CEO di Oracle Team USA , ha dichiarato all’Associated Press che si sta decidendo anche per altre sedi per ospitare la 35esima Coppa America nell’ agosto 2017, perché i funzionari comunali di San Francisco non hanno offerto le stesse condizioni della scorsa estate. 
Coutts, vincitore della Coppa America ben cinque volte, ha dichiarato via telefono dalla Francia, dove si trova per la ricerca di sponsor, che non è pronto ad escludere San Francisco: “Potrebbe esserci un cambiamento alla base. Non credo che lo faranno ma potrebbero”.  Larry Ellison, alle Hawaii possiede un’isola al 98 %  chiamata Lanai, avendola acquistata nel 2012 e, avendo investito milioni di dollari in ristrutturazione per due villaggi, ha riferito di essere in buoni rapporti con il governatore, Neil Abercrombie. 
Coutts ha detto che non ha avuto rapporti con Abercrombie. Quando è stato chiesto se Ellison aveva parlato con il governatore circa la America’s Cup, Coutts ha risposto di si. “E ‘ certo che non sono felice “, ha detto Coutts . “E ‘stato un evento fantastico a San Francisco. Io non credo che nessuno possa contestarlo. Le immagini televisive erano fantastiche. Ma possiamo andare in un altri luoghi e fare altrettanto, potrebbero finire per essere meglio di San Francisco; questo in realtà potrebbe rivelarsi una buona cosa per la Coppa America”. 
Mentre l’evento della scorsa estate ha dato un’ accellerata alla vecchia Coppa America con una notevole scarica di adrenalina, essa ha anche generato un minor impatto economico nella Bay Area di quanto previsto. Coutts si è rifiutato di essere specifico sul perché egli trova l’offerta di San Francisco inaccettabile . Ha sottolineato anche che nessuna decisione è stata presa circa la nuova sede. Ha detto che i rappresentanti di Oracle team USA hanno ancora bisogno di visitare i potenziali luoghi tra cui le Hawaii e anche San Diego per verificare i potenziali campi di regata .

Gian Filippo Pellicciotta