Matt Rutherford il periplo delle Americhe in solitario non stop

www.culturamarinara.com-Matt RutherfordMatt Rutherford il periplo delle Americhe in solitario non stop

Oggi vogliamo parlare di Matt Rutherford, 31 anni, che è stato due anni orsono il primo navigatore solitario a circumnavigare Nord e Sud America senza sosta con una barca di 27 piedi, senza la possibilità di stare in piedi completamente sottocoperta. Gli ci sono voluti dieci mesi cioè un totale di 314 giorni; ha avuto ogni tipo di condizione meterologica e ogni tipo di problema. Ha navigato, non-stop per 27 mila miglia. E ‘stato quasi investito da un cargo e ha dovuto sparare colpi di fucile in aria per farsi notare da pescatori ubriachi che avrebbero potuto speronarlo.

Appassionato di pesca durante il suo viaggio che lo ha visto attraversare lo stretto di Bering e Capo Horn, dopo anche l’equatore due volte, ha pescato tonni e lampughe, ma soprattutto si è cibato di pasti liofilizzati. “Tutti i grandi cibi liofilizzati escono dallo Utah a causa dell’ideologia mormone che dice che si dovrebbe avere almeno un anno di cibo liofilizzato nella propria credenza”, ha spiegato Rutherford. “Fanno buon cibo liofilizzato. Tu devi andare a Mormoni desideri la roba buona. “www.culturamarinara.com-Matt arriving annapolis

Nel suo viaggio ha incontrato molto brutto tempo: nel Mare di Bering un’onda gelida quasi lo capovolto. In totale ha visto circa 15 tempeste, dice, aggiungendo che rispetta l’oceano, ma non non lo teme: “Se la barca affonda e annego, così sia”, ha detto. “E ‘proprio così, ma non c’è alcun senso nell’ essere spaventato tutto il tempo.”

www.culturamarinara.com-Matt-Rutherford

La barca non è era stata appositamente costruita per questo tipo di viaggio,e si vedono chiari i segni di usura. La sua barca ha avuto un paio di problemi tecnici, non ultimo dei quali è stato quando il suo dissalatore si è rotto al largo di Terranova. Al largo del Brasile il motore lo ha lasciato, ma alcuni pescherecci gli hanno lanciato i pezzi di ricambi, dato che gli serviva come generatore per i piccoli elettrodomestici a bordo.

www.culturamarinara.com-Matt Rutherford2

Al suo arrivo si è presentato dopo dieci mesi con la stessa maglietta a maniche corte di Popeye in un freddo pungente dove il governatore lo ha accolto tra un palco improvvisato tra i docks del porto.

‘Essere qui è come un sogno’, ha detto. ‘Ogni minuto ho l’impressione di svegliarmi e di essere nel bel mezzo dell’oceano. Con questi tipi di viaggi, dipende tutto dal risultato. Se avessi fallito, allora si sarebbe potuto facilmente ridere di me: ‘Oh, non puoi fare quel viaggio con un piccolo budget a vela e perlopiù da solo, o su una piccola barca così.’ Fondamentalmente, io o fallisco e tutti pensano che io sia pazzo, o ci riesco e io sono un eroe. ”

Il viaggio di Rutherford è una joint venture raccolta di fondi per Chesapeake Regione Boating Accessibile (CRAB), un programma di navigazione senza scopo di lucro per persone con disabilità; ricordiamo che Matt ha già pedalato in bicicletta intorno al sud-est asiatico e ha trascorso due anni a bordo di un 32 piedi tra i quattro continenti nell’Oceano Atlantico. Prossimamente prevede un ritorno verso l’Artico, dove spera di girare un documentario.

 

Commenti chiusi