Naufrago per 14 mesi in mare salvo!


Naufrago per 14 mesi in mare salvo

“Io sono vivo,  io sono vivo e non riesco a crederci”. Il pescatore messicano Jose Salvador Albarengo 37 pescatore di squali e gamberi, ha toccato terra in queste ore sano e salvo dopo 14 mesi alla deriva! E ‘stato trovato da persone che vivono sull’isola di Ebon Atoll nelle isole Marshall.Ha dell’incredibile il racconto di questo uomo paffuto a causa a detta dei medici delle condizioni che lo hanno fatto gonfiare. Jose è sopravvissuto da solo catturando uccelli, pesci, tartarughe e bere il loro sangue.

Ha detto: “Ringrazio Dio e ringrazio gli uccelli che ho preso per mangiare. Ho preso pesce e a volte ho bevuto la mia urina ‘. Sembra per ora dalle ricostruzioni, che il naufrago abbia lasciato il Messico per El Salvador nel dicembre del 2012 con un compagno, di età compresa tra i 15 ei 18 anni, che morì dopo quattro settimane. I soccorritori affermano che quando sono arrivati ​​hanno prima trovato la sua barca, che era cresciuta a causa di conchiglie e altri cirripedi marini. Nessun dettaglio è emerso a proposito di come la barca 7m abbia avuto problemi o si come il suo compagno sia morto.

I primi a vederli: “Quando siamo arrivati ​​abbiamo prima trovato la sua barca che era piena di conchiglie sullo scafo. Aveva un uccello vivo, una tartaruga morta , alcuni gusci di tartarughe e avanzi di pesce all’interno. Era davvero in cattive condizioni , sia in termini di forza che in termini di salute mentale”. Appena si è imbarcato su una nave da pattuglia delle Isole Marshall Majuro ha detto: “Mi sento male,  io sono così lontano non so dove sono o quello che è successo”.

Gian Filippo Pellicciotta