Come scegliere l’ecoscandaglio: recensione prodotti


 

Cosa è un ecoscandaglio

L’ecoscandaglio è uno strumento ecometro ultracustico usato per misurare la profondità del mare (laghi, fiumi ecc.), trasmettendo impulsi sonori. Il funzionamento è reso possibile dall’utilizzo della stessa tecnologia del Sonar (SOund Navigation And Ranging), che usa la tecnica dell’impulso sonoro riflesso, lo stesso metodo usato nel Radar. L’intervallo di tempo tra l’emissione e il ritorno dell’impulso sonoro (scafo-fondo-scafo) viene registrato e diviso per due, ottenendo così la profondità dell’acqua in quel preciso momento.

Come scegliere l’ ecoscandaglio

Un ecoscandaglio è uno strumento molto importante per la navigazione perché permette di misurare la profondità del fondale equesto è basilare ad esempio quando necessitiamo di un ancoraggio in un’area che non conosciamo.

In commercio ne esistono moltissimi per qualità e prezzo. Una guida per la scelta dell’ecoscandaglio deve tener conto dei vari componenti e all’utilizzo dello stesso.

Ecoscandaglio o profondimetro?

Come funziona uno strumento di questo tipo? Trasduttore, trasmettitore e ricevitore/amplificatore sono le componenti principali dello strumento che si basa sulla tecnologia Sonar. Quando l’eco viene acceso il trasduttore riceve l’energia elettrica e la trasforma in sonora, indirizzando l’impulso verso il fondale. Una volta colpito un pesce, una roccia o delle alghe, il suono rimbalzando ritorna al trasduttore e viene inviato prima all’amplificatore e poi al ricevitore per essere visualizzato attraverso il display. Le piccole barche possono, invece, scegliere tra ecoscandagli portatili a batteria.

Fondamentalmente sul mercato è possibile trovare due categorie di dispositivi: i profondimetri e gli ecoscandagli. I primi, misurano la profondità del fondale. Il loro uso è particolarmente indicato sulle barche che hanno una chiglia grande, per non restare incagliati o di urtare qualche roccia o scoglio.

L’ecoscandaglio, invece, è uno strumento più complesso che non si limita al rilevamento del fondale ma fornisce informazioni aggiuntive, in particolare sulla presenza di banchi di pesce, sulle loro dimensioni e sulla temperatura dell’acqua. Si tratta dunque di un dispositivo pensato per i pescatori ma anche, nelle sue versioni più economiche, per i semplici appassionati di pesca.

Il tipo di utilizzo e le dimensioni della barca, infine, influenzano il tipo di ecoscandaglio di cui hai bisogno: per le imbarcazioni più grandi e dotate di impianto elettrico la scelta di un modello fisso è praticamente obbligata; per le barche più piccole e prive di impianto, un’opzione è rappresentata dagli apparecchi portatili.

Il trasduttore

In base alle tue esigenze, determinate dal tipo e dalle dimensioni della tua imbarcazione, potrai scegliere tra diversi tipi di trasduttore. Il più comune è quello di poppa, che si monta in modo estremamente pratico tramite una staffa (sulle barche medie e piccole) e che assicura un ottimo rapporto tra qualità e prezzo di vendita.

Vi sono poi i modelli passanti, che risultano più invasivi perché devono essere installati praticando un foro sullo scafo dell’imbarcazione. Tipicamente vengono montati sulle barche a vela, in modo che siano in grado di monitorare al meglio i fondali.

Esistono poi altri trasduttori che permettono installazioni alternative, come quelli adesivi o interni, nonché modelli wireless che eliminano la necessità di utilizzare un cavo di trasmissione del segnale.

Lo schermo

Il display è l’elemento sul quale si visualizza il risultato della scansione del fondale e, in tutti i modelli più recenti, è di tipo LCD a cristalli liquidi, soluzione che assicura una buona visibilità in ogni condizione di luce ambientale.

Mettendo a confronto i prezzi, le discriminanti che determinano un costo piuttosto che un altro sono sia le dimensioni, sia la definizione sia la matrice cromatica (in bianco e nero o a colori). Tutte le migliori marche ne propongono modelli di ogni tipo e leggendo le recensioni di quelli nella nostra classifica potrai farti un’idea di quale meglio si adatta alle tue esigenze.

Esigenze che potrebbero riguardare anche un sistema di navigazione Gps, perciò sappi che esistono numerosi apparecchi combinati che racchiudono entrambe le funzioni in un unico dispositivo.

I migliori ecoscandagli

Gli appassionati di pesca sanno che le zone più pescose vanno cercate con attenzione e rispetto, per fare in modo di potere portare a casa esemplari dalle dimensioni consentite dalle normative e dal buon senso per rendere compatibile la propria passione con il sostentamento della biodiversità marina. L’ecoscandaglio è uno strumento che aiuta a rilevare la presenza di nutriti banchi in acque adibite e aiuta a rendere fruttuose le nostre uscite in cerca degli esemplari più grossi e gustosi da vantare con gli amici e i parenti.

Ecoscandagli – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

A nostro avviso attualmente i migliori sono il Deeper Smart FLDP07, in grado di connettersi allo smartphone, e il Garmin Echo 551dv, con un display molto buono e grazie alla sua precisione è considerato da molti come uno strumento per professionisti. Essendo entrambi ben costruiti e tecnologicamente avanzati, non ti faranno buttare via i tuoi soldi, anche se il primo ha delle istruzioni un po’ troppo scarne e il secondo è formito del cavo del trasduttore un po’ corto.

1 – Deeper Smart FLDP07

Chi avrebbe immaginato fino a qualche anno fa che sarebbe stato possibile dialogare con il proprio smartphone per scoprire quali siano i fondali più ricchi di pesce? Eppure questo ecoscandaglio dotato di sistema Bluetooth permette di usare perfettamente i dispositivi mobili fornendo in tempo reale informazioni dettagliate sul tipo di attività subacquea rilevata. Ci è sembrata una valida proposta per sciogliere i dubbi su come scegliere un buon ecoscandaglio wireless.

Libera del tutto della frustrazione legata a ore e ore di attesa infruttuosa permettendo di individuare con precisione e velocità dove si trovano i banchi più popolosi. Pesa pochissimo, appena 100 grammi e ha un diametro di appena 6,5cm, quindi è facile da portare con sé insieme al resto dell’attrezzatura. In video restituisce l’immagine, simile a una foto, del pesce individuato insieme alle informazioni sul profilo del fondale. Funziona su zone ampie come ristrette, in modo da potere essere usato sia per la pesca in mare o fiume. Infine il vezzo di permettere di pubblicare immediatamente la foto delle proprie prodezze sui social per battere la comparazione con le performance degli amici appassionati lo rende senza dubbio il miglior ecoscandaglio del 2017.

Secondo i pareri di molti utenti, l’ecoscandaglio Deeper Smart ha mille motivi per essere acquistato. Scopri insieme a noi quali sono i suoi pregi principali.

Pro

Senza fili: La lettura del sonar viene trasmessa da un sistema bluetooth al tuo smartphone, senza alcun bisogno di fili. L’ecoscandaglio è compatibile con una miriade di dispositivi portatili iOS e Android, tra i quali ci sarà quasi certamente anche il tuo.

Rapporto qualità/prezzo: Tra i tanti prodotti che ti consigliamo, questo sembra avere il migliore rapporto tra qualità e prezzo. Con una spesa ragionevole, si ottengono prestazioni di alto livello, seppure non professionali.

Alta e bassa frequenza: Grazie all’alta frequenza è possibile scandagliare ampie zone alla ricerca di pesci, esche e altro, mentre con la bassa frequenza riusciamo a identificare nel dettaglio e con grande precisione i singoli oggetti.

Contro

Istruzioni: Al momento dell’acquisto si ricevono delle istruzioni per l’uso, che però sarebbero potute essere più dettagliate.

2 – Lixada 100M

Abbiamo scelto questo modello come secondo classificato nella classifica degli strumenti che semplificano la vita allo sportivo appassionato di pesca. Ci è sembrato essere il miglior ecoscandaglio portatile soprattutto per via del prezzo contenuto se rapportato al tipo di funzioni offerte.

Piuttosto versatile e semplice da usare, sopporta bene tutti gli strapazzi a cui lo si voglia sottoporre. Ha una buona resistenza alle escursioni termiche, lavorando bene tanto sotto che sopra lo zero, il fabbricante dichiara che sopporta i -20 fino a 70 gradi centigradi, per seguire le battute di pesca più estreme. Anche la gamma di profondità, cioè la capacità di restituire informazioni attendibili, è ampia: va da meno di un metro fino a 100. Un aiuto valido per identificare quei banchi di pesci che si trovano nei crepacci marini.

Si monta con facilità al supporto che meglio risponde alle esigenze di pesca, quindi può essere fissato allo scafo della barca come pure a un palo da immergere; ma può aderire comodamente a un galleggiante per raggiungere le zone da esplorare, sopporta bene anche il freddo estremo, quindi si può posizionare sotto lo strato ghiacciato a cui è stato praticato un foro.

Anche il secondo prodotto della nostra classifica, così come tutti gli altri, ha pregi e difetti di cui tenere conto. Eccoteli organizzati in una comoda lista.

Pro

Economico: Di gran lunga il più economico tra i prodotti che ti consigliamo nella nostra guida per scegliere il miglior ecoscandaglio, ha comunque un discreto grado di precisione e una notevole robustezza.

Pratico: Dotato di proprie batterie, si porta facilmente con sé e può essere fissato allo scafo della barca, su un palo oppure a un galleggiante. Sopporta bene sia temperature molto basse (fino a -20 gradi) che molto alte (fino a 70 gradi).

Buone funzionalità: L’ecoscandaglio Lixada ha tutte le funzionalità più importanti di questo genere di dispositivi, come la rilevazione e la visualizzazione della natura del fondale marino e l’indicazione della posizione approssimativa di un pesce.

Contro

Limitato: Mancano alcune funzioni piuttosto utili. Per esempio, è in grado di individuare la presenza di un pesce, ma non di dirci le sue dimensioni.

3 – Garmin Echo

Il marchio è noto per l’affidabilità nella produzione di dispositivi di rilevamento, quindi non poteva mancare dalla nostra classifica quello che a detta degli utenti che lo hanno provato è uno tra i migliori ecoscandagli Garmin venduti online.

Le funzioni, a differenza dei prodotti appena visti, si collocano in una fascia più alta, quindi supportano l’attività dei professionisti in cerca di un dispositivo affidabile e particolarmente preciso nel restituire informazioni specifiche su caratteristiche del fondale oltre che sulla sua pescosità. Per questo motivo, dirigendosi a una nicchia di soli intenditori, abbiamo deciso di dedicargli il terzo posto della nostra classifica. Lo schermo ampio e ben leggibile è di oltre 15cm, ed è diviso in due sezioni restituendo la visualizzazione orizzontale e verticale del fondale con la possibilità di zoomare separatamente in base a quello che si vuole esaminare estendendosi molto oltre i bordi dell’imbarcazione e arrivando a una profondità di oltre 2300 piedi. Anche quando si naviga a grande velocità il sonar è in grado di identificare e segnalare la presenza di banchi mostrando immediatamente i simboli pesce. La frequenza con cui funziona l’ecoscandaglio permette di individuare con chiarezza la profondità a cui si trovano gli oggetti inquadrati mentre i sensori specifici danno l’informazione relativa alla temperatura dell’acqua nella zona esaminata o la velocità con cui si muove il banco di pesci individuato.

Se sei un amante del marchio Garmin, probabilmente ti stai già chiedendo dove acquistare questo gioiellino di tecnologia. Per farlo, puoi fare click sul link più in basso, ma prima passa in rassegna l’elenco di pregi e difetti del prodotto.

Prodotto tecnologicamente avanzato, presenta diverse funzioni innovative utili anche per chi pesca in acqua molto profonde, perfino a 700 m.
Il cavo trasduttore ha una lunghezza rivelatasi insufficiente per qualcuno.
L’innovativo trasduttore Garmin Echo assicura immagini quanto mai nitide e dettagliate. Il display a colori – divisibile in due sezioni – garantisce maggiore risoluzione rispetto a quello monocromatico.

Pro

Qualità Garmin: Garmin è probabilmente il marchio più conosciuto e rispettato quando si parla di dispositivi di rilevamento. Tale qualità si vede tutta in Garmin Echo, un prodotto in grado di soddisfare le esigenze dei professionisti a un prezzo tutto sommato contenuto.

Kit di montaggio: L’acquisto dell’ecoscandaglio Garmin Echo comprende un supporto inclinabile e girevole a rilascio rapido e un kit di montaggio che consente l’installazione a basso profilo a poppa.

Monitor: Lo schermo a colori VGA da 5 pollici fornisce immagini estremamente nitide non solo dei pesci ma anche di tutte le strutture presenti sotto l’imbarcazione. Tutte le informazioni sono sempre ben leggibili.

Contro

Cavo del trasduttore: Il cavo del trasduttore è un po’ corto (si aggira attorno ai 4-5 m) e potrebbe risultare insufficiente su alcune imbarcazioni, costringendoci a una spesa extra.

4 – Lowrance Elite-3x

È il turno di uno tra gli ecoscandagli Lowrance piu venduti che conquista l’interesse degli utenti che l’hanno testato e trovato particolarmente affidabile sia per quanto riguarda la pesca amatoriale che quella semiprofessionale. Un dispositivo che non poteva mancare tra i nostri consigli d’acquisto.

Facile da consultare grazie alla retroilluminazione a LED che permette una lettura agevole anche direttamente alla luce del sole, ma anche al buio lo schermo è ben leggibile in modo da consentirne l’uso per la pesca notturna come diurna.

Il sonar dà informazioni specifiche su ciò che si trova al di sotto dello scafo con una copertura conica fino a 60 gradi per la frequenza a 83 kHz contro i 20 gradi per la frequenza di 200 kHz. In definitiva una buona capacità di esamina delle caratteristiche del fondale che si vuole perlustrare associata a una generale facilità d’uso tramite pulsanti che permettono di passare velocemente da una frequenza all’altra o di zoomare su un dettaglio che si vuole osservare con maggiore attenzione.

Venduto a prezzi bassi per la media degli ecoscandagli, Lowrance Elite-3x offre vantaggi importanti ed è un’ottima scelta per chi non vuole investire una cifra eccessiva. Ecco i principali pro e contro di questa opzione.

Il prezzo accessibile e la qualità le rilevazioni fanno di questo strumento un valido alleato dei pescatori in cerca anche massimo risparmio.
Le dimensioni display sono inferiori a quelle di altri moli simili.
Ecoscandaglio con schermo a colori, ha un trasduttore che permette di arrivare a 100 m di profondità in mare e a 200 m in acque dolci.

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Anche l’ecoscandaglio prodotto da Lowrance ha un ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni. Non sarà un prodotto professionale, ma ha comunque caratteristiche di primo piano ed è molto preciso.

Software: Il software montato, in italiano, è piuttosto semplice ed efficace e può essere padroneggiato nel giro di poco anche dai meno esperti, che impareranno a cogliere le numerose informazioni fornite al primo sguardo.

Contro

Conta-nodi: La mancanza di un conta-nodi si fa sentire per chi possedeva in precedenza uno strumento che ne era dotato.

Schermo: Se comparato agli altri modelli suggeriti, si nota subito come lo schermo sia un po’ piccolo. Va detto che dopo un po’ si prende l’abitudine, ma resta comunque un limite. Anche la luminosità non è ottimale.

5 – Lowrance Elite-5

Concludiamo la nostra classifica con un modello che per ovvie ragioni non è tra i più venduti dell’anno. Le caratteristiche altamente sofisticate e il prezzo davvero importante ne fanno un dispositivo di difficile accesso e adatto solo ai veri appassionati di vela che hanno bisogno di un aiuto speciale per rendere perfetta la loro esperienza di navigazione.

Ci siamo chiesti quale ecoscandaglio con GPS comprare per rispondere alle esigenze di coordinazione degli strumenti di navigazione per avere su un unico apparecchio tutte le informazioni indispensabili per manovrare la barca, decidere le rotte, controllare i fondali e, ovviamente, scovare le zone più pescose anche viaggiando a velocità sostenuta. Il GPS nautico adopera una tecnologia di punta grazie alla quale il chartplotter di precisione è in grado ci comunicare con la strumentazione di bordo e di visualizzare con chiarezza sul monitor da 12,7cm le informazioni ricevute ed elaborate.

Alcuni nei da segnalare per questo sofisticato apparecchio: la garanzia di un anno ad alcuni utenti d’oltreoceano è sembrata troppo breve; un dispositivo così costoso richiede l’acquisto delle mappe, care anche queste, dettaglio che fa lievitare ulteriormente i costi prima di potere mettere il dispositivo in funzione.

La recensione si conclude di nuovo con una panoramica dei punti di forza e dei punti di debolezza del dispositivo. In questo caso, siamo di fronte a un prodotto per professionisti destinato a una piccola nicchia.

Pro

GPS: La presenza del GPS apre tutto un mondo di possibilità e funzionalità, alcune delle quali risultano eccessive anche per i pescatori più accaniti. Ma se vuoi uno strumento completo e avanzato, non guardare altrove.

In movimento: L’ecoscandaglio è in grado di effettuare le sue “letture” anche quando la barca si sta muovendo rapidamente, senza perdere in precisione e rapidità d’esecuzione.

Contro

Costoso: Il prezzo dell’ecoscandaglio terrà lontani non solo tutti i principianti e i semplici amatori della pesca, ma anche molti professionisti, che rinunceranno a un po’ di qualità pur di abbattere un tantino la spesa.

Costoso x 2: Pensavi di aver già sborsato abbastanza al momento dell’acquisto del dispositivo? A quanto pare no, dato che le mappe vanno comprate a parte e sono anch’esse piuttosto onerose!